homepage organi consiglio dell'ordine commissioni albo contatti

Ordine
Normativa
Fondazione
Cenni storici
OCC ROMAGNA
Documentazione OCC ROMAGNA
Documentazione
Moduli
Area istituzionale
Elaborati commissioni
Protocolli e Convenzioni
Prevenzione Corruzione
Informative
Circolari
Aggiornamento dati
Area Telematica
Disponibilità praticanti
Disponibilta' Imp/Collabor.
Bilancio
FPC
Formazione professionale
Materiale Convegni 2017
Iscrizione eventi formativi
Iscrizione corsi e-learning
Corso Esami di Stato
Modulistica
Casse di Previdenza
Cassa dottori commercialisti
Cassa ragionieri e periti c.
-
URP
Privacy
Note Legali
Elenco siti tematici
Utilità
Link
Area Business
Download utilità
Privacy policy
Privacy policy

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
Super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore ad euro 516,46 – Ulteriori chiarimenti
Venerdì, 1 Dicembre , 2017
L'Agenzia delle Entrate dedica la risoluzione n. 145/E del 24 novembre 2017 al super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore a 516,46 euro. Nella richiesta di chiarimenti pervenuta all'Amministrazione finanziaria viene chiesto se, nell'ipotesi in cui i beni vengano ammortizzati in bilancio in più esercizi, sia corretto operare la deduzione extracontabile del 40% in un'unica soluzione oppure si debba obbligatoriamente far riferimento ai coefficienti di cui al dm 31 dicembre 1988 e, pertanto, si debba ripartire tale deduzione in funzione della percentuale di ammortamento ivi prevista. Con il super ammortamento l'imprenditore e il lavoratore autonomo hanno la possibilità di maggiorare il costo di acquisizione del 40% ai soli fini delle imposte sui redditi e in riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing. La legge di Bilancio 2017 ha prorogato il super ammortamento agli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2017 o, in presenza di determinate condizioni, entro il 30 giugno 2018. L'Agenzia delle Entrate, con le circolari 23/E/2016 e 4/E/2017 hanno chiarito che per i beni strumentali nuovi il cui costo unitario non sia superiore a 516,46 euro, la maggiorazione del 40% non influisce su tale limite; pertanto, nell'ipotesi in cui il costo del bene, per effetto della maggiorazione, superi l'importo di 516,46 euro, la possibilità di deduzione integrale nell'esercizio non viene meno. A tal riguardo il documento di prassi amministrativa fornisce ulteriori precisazioni in merito all'ipotesi in cui il contribuente decida di ammortizzare i beni in questione in più esercizi. La scelta di dedurre le quote di ammortamento annuali porta a riconoscere la maggiore deduzione solo attraverso l'applicazione, di anno in anno, dei coefficienti previsti dal dm 31 dicembre 1988. La decisione di non dedurre l'intero costo del bene nell'esercizio di sostenimento impedisce di fruire integralmente, nello stesso esercizio, della corrispondente maggiorazione del 40%.
(Vedi risoluzione n. 145 del 2017)

| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ravenna | codice fiscale: 92067280393 | site by metaping | admin |